Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Whistleblowing, via libera alla legge: tutelato il dipendente che segnala illeciti

Il 15 novembre 2017 è stata approvata alla Camera la nuova legge sul whistleblowing, che prevede nuove tutele per chi, all’interno di una società pubblica o privata, decida di segnalare un comportamento irregolare da parte di colleghi o anche responsabili. La legge riguarda sia il settore pubblico che privato, ma mentre nel primo, sottolinea l'avv. giuslavorista Luca Failla, founding partner LabLaw, si tratta sicuramente di un passo in avanti, soprattutto per la pubblica amministrazione per la quale la norma è già operativa, nel settore privato risulta essere una legge più programmatica. In tal senso impone alle aziende private di lavorare e rivedere i codici di comportamente della legge 231/2001, che aveva istituito la responsabilità penale delle imprese, senza però neanche fissare un termine. Secondo Failla, sembra che la sensibilità del legislatore sia stata diversa tra mondo privato e pubblico. Invece in entrambi è presente la responsabilità potenziale di chi segnala fatti non veri. In generale, comunque la legge costituisce un passo avanti importante nella tutela dei dipendenti.

 

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo