Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Trasferimento tecnologico e ricerca scientifica: il Ministero della Salute avvia il tavolo tecnico

 Trasferimento tecnologico e ricerca scientifica: il Ministero della Salute avvia il tavolo tecnico

Il Ministero della Salute istituisce con il supporto di Fondazione ItaliaCamp un tavolo tecnico presso la Direzione generale della ricerca e dell'innovazione in sanità, convocato con l’obiettivo di individuare standard comuni in materia di regolamento dei brevetti e spin off.

E’ tra i risultati emersi nel corso dell’iniziativa “Tutela e valorizzazione della proprietà intellettuale in Italia, Europa e Stati Uniti”, che si è svolta  presso la Presidenza del Consiglio. Un’occasione in cui rappresentanti delle Istituzioni, del mondo della ricerca e delle imprese, si sono confrontati sui recenti interventi normativi introdotti dal Governo in materia di valorizzazione della proprietà intellettuale e sostegno all’attività di ricerca, quali il “Patent Box” e il credito d’imposta per ricerca e sviluppo.

“Individuare regole comuni in materia di trasferimento tecnologico è un obiettivo primario nell’ambito dell’attività di valorizzazione della ricerca scientifica” – ha spiegato Giovanni Leonardi, Direttore Ricerca Innovazione e Sanità del Ministero della Salute. – “Per questa ragione, insieme a Fondazione ItaliaCamp abbiamo istituito un tavolo tecnico coinvolgendo gli Uffici di Trasferimento Tecnologico già esistenti o costituendi, per armonizzare le procedure a vantaggio di tutti e 49 gli IRCCS, secondo una logica di scambio di buone prassi già esistenti e consolidate”.

Alla prima convocazione del tavolo hanno preso parte Fondazione IRCCS Cà Granda, IEO Istituto Europeo di Oncologia, Istituto Nazionale Tumori - IRCCS "Fondazione PASCALE", IOV - Istituto Oncologico Veneto, CRO Centro di Riferimento Oncologico di Aviano, Istituto Clinico Humanitas, Fondazione IRCCS - Istituto Nazionale Tumori, Istituto Ortopedico Rizzoli, IRCCS CROB, IRCCS IRST.

Federico Florà, Presidente di Fondazione ItaliaCamp, ha poi presentato le direttrici del piano di valorizzazione della ricerca al quale la Fondazione lavora da oltre due anni: "Dalla valorizzazione della ricerca dipende una parte importante dell’innovazione e della crescita del Paese. Per questo, stiamo lavorando contemporaneamente su tre piani: la formazione e sensibilizzazione della comunità dei ricercatori al potenziale di sviluppo economico e sociale del proprio lavoro, l'emersione e la valorizzazione dei migliori brevetti e progetti di ricerca presso aziende e investitori italiani ed internazionali, il miglioramento e la semplificazione del quadro regolamentare".

 

Si tratta di un importante passo avanti che pone sempre maggior attenzione alla reale capacità di trasferire conoscenza, un percorso che il Ministero della Salute ha avviato a partire dagli Stati Generali della Ricerca Sanitaria e che adesso sta abbracciando sempre più IRCCS.
 

Tags

Condividi questo articolo