Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Quanto incide la condizione di lavoro sulla scelta di avere figli?

Secondo l’avvocato giuslavorista Giulietta Bergamaschi, partner di Lexellent «che gli italiani non facciano più figli per ragioni economiche (l’insicurezza del posto di lavoro, il reddito insufficiente) non è una sorpresa. Ma il fatto che il 76% dei lavoratori con figli dichiari che la decisione di farli è stata condizionata dalla situazione lavorativa, che glielo permetteva, e il 63% dei lavoratori senza figli dichiari di non averne fatti perché la situazione lavorativa non glielo consentiva è stato sorprendente. Così come il dato che più del 66% delle persone che abbiamo contattato, genitori e non genitori, donne e uomini dichiara che avrebbe desiderato una famiglia più ampia se le condizioni socioeconomiche glielo avessero permesso. Insomma, gli italiani vorrebbero più figli, ma sentono di non potere. Ben il 76% degli italiani che lavorano nelle PMI pensano che una politica aziendale che favorisca la genitorialità potrebbe fare la differenza». «Un altro punto fondamentale », ha proseguito Bergamaschi, «è che non si è sottolineato sufficientemente di come il welfare aziendale, i nuovi strumenti contrattuali che le imprese possono offrire ai lavoratori per migliorare la loro vita, possa influire positivamente sulla natalità. La ricerca ci ha dimostrato due cose: primo che molte aziende non stanno sfruttando adeguatamente le possibilità offerte dalla legislazione vigente. Secondo, anche dove le aziende lo stanno facendo, molto spesso i lavoratori non ne usufruiscono perché “non lo sanno” e lamentano una mancanza di comunicazione delle possibilità offerte dall’azienda. Ben il 47% dei lavoratori senza figli interpellati nella ricerca si lamentano di non essere stati informati dal proprio datore di lavoro rispetto ai diritti e doveri dei genitori in ambito lavorativo».  

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo