Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

#madeinwomanmadeinitaly: Carmen e la sua vocazione per la condivisione delle competenze

Il Fablab Catania nasce nel febbraio 2014 grazie alla visione dell’imprenditrice catanese e designer Carmen Russo. Per vocazione e per lavoro orientata al mondo della prototipazione e ai valori di condivisione delle competenze e, in ultimo, affascinata utilizzatrice sin dal 2002 delle tecnologie di stampa 3D ha voluto costruire un luogo dove concretizzare la sua filosofia di business. Realizzare un luogo dove è possibile rendere reali le idee progettuali, dove sperimentare e fare formazione, questo è sempre stato il sogno nel cassetto di Carmen.

Curiosa per natura - trafficava nel garage del nonno in cerca di attrezzi per smontare le bambole parlanti - passava interi pomeriggi a disegnare gioielli immaginifici e strutture impossibili nella bottega orafa. Queste due caratteristiche, smontare e immaginare, l’hanno portata ad acquisire competenze nel settore del design industriale e lavorando come free lance; a diventare tutor McNeel per il software Rhinoceros; a fondare un marchio di gioielli, ad incontrare altri maker interessati come lei alle nuove tecnologie; a fare impresa con Alfab.

Nel 2000 passa alla progettazione digitale iniziando l’avventura con Rhinoceros e pochi anni dopo inizia l’uso di stampanti 3D. In quel periodo tali macchine erano appannaggio solo di grandi server, l’acquisto di una stampante era decisamente proibitivo, a cui si inviavano i file per la realizzazione dei prototipi. Presentare un prototipo all’azienda committente era utile non solo all’immagine del designer ma anche funzionale alla futura produzione industriale. Insomma il gioco valeva la candela.

Nel 2007 inizia a studiare il mondo dei Fablab nato da pochi anni negli Stati Uniti e pochi anni dopo inizia un viaggio per studiarli più da vicino. Sembrava proprio il tipo di officina che aveva sempre immaginato. L’interesse che in questi anni si raccoglie intorno al progetto di Carmen si concretizza in un gruppo di professionisti che copre un ampio ventaglio di settori: dall’architettura all’elettronica, alla fisica, alla meccanica, al design, alla grafica, all’informatica.

L’occasione giusta per realizzare questo sogno si presenta quando Invitalia indice un bando per aiutare la nascita di nuove aziende nel sud Italia. L’idea di società presentata da Carmen a dicembre 2013 viene accolta, grazie anche al carattere sociale dell’impresa e all’impatto che può avere sul territorio, e così pochi mesi dopo, nel febbraio 2014, viene fondata la Alfab S.r.l. s. che ospita il Fablab Catania.

Carmen Russo, proprio in occasione dell'evento del 18 novembre 2016, presenterà il progetto W.o.W.- Women on Work: il progetto per ispirare le donne ad innamorarsi del mondo digitale, ormai giunto alla sua seconda edizione.

In Italia, e al sud in particolare, il gap fra uomini e donne nel settore lavorativo è molto ampia, e aumenta se parliamo di settori innovativi e competenze, skills, che riguardano informatica, elettronica, progettazione, le cosiddette materie Stem.  Per questo motivo, Fablab con altri partner, dedicherà il mese di maggio 2017 alle donne e agli skills che possono aiutarle a trovare lavoro, o far partire il proprio business, proprio in quei settori in cui maggiore è il gap. In totale saranno disponibili 6 borse di studio a copertura totale,10 a copertura parziale, 12 posti per le bambine e 5 posti dedicati agli uomini, per un totale complessivo 21 di borse di progetto

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo