Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

La polarizzazione del lavoro: il caso olandese

La composizione del mercato dell'occupazione sta mostrando una doppia tendenza verso gli estremi: da una parte vi è un aumento dei posti di lavoro poco qualificati e routinari, dall'altra si assiste ad una diminuzione delle mansioni di livelle medio. Si tratta di un fenomeno, definito come "polarizzazione" del lavoro, osservabile e documentabile in molti paesi dell'OCSE e conseguente sia all'effetto della globalizzazione sia all'impiego dell'automazione. Ci sono però delle differenze tra paese e paese e tra regioni di uno stesso paese. In quale misura e con quali effetti sulle varie classi di lavoratori è il campo d'indagine di Raquel Ortega-Argilès, professoressa di sviluppo economico regionale all'Università di Birmingham, che ha effettuato recente ricerca sul mercato del lavoro olandese.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo