Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

La disabilità nel mercato del lavoro

La Direttiva 2000/78/CE per la parità di trattamento in materia di occupazione e di condizioni di lavoro sancisce l'obbligo per il datore di lavoro di adottare "soluzioni ragionevoli" che modifichino il luogo, l'organizzazione e le condizioni di lavoro allo scopo di includere le persone disabili nell'ambiente di lavoro.
L’Italia, come ci illustra l'avv. giuslavorista, Alessandra Rovescalli, associate Lexellent, aveva recepito in modo incompleto la direttiva omettendo di includere la disposizione in tema di soluzioni ragionevoli: per questo è stata condannata dalla Corte di Giustizia dell’Unione europea nel 2013. Il legislatore nazionale, dunque, ha dovuto introdurre una specifica disposizione prevedendo che: "(…) i datori di lavoro pubblici e privati sono tenuti ad adottare accomodamenti ragionevoli (…) per garantire alle persone con disabilità la piena eguaglianza con gli altri lavoratori".
Da un lato sono ancora previsti meccanismi di assunzione obbligatoria di persone disabili e, dall’altro, si parla sempre più di collocamento mirato, valorizzando le capacità del lavoratore disabile e valutando la corrispondenza di queste con il posto di lavoro adatto.
Alla luce della normativa vigente, sembra possibile affermare che il datore di lavoro risulti vincolato ad attuare "accomodamenti ragionevoli" sia di tipo organizzativo (come la modifica delle mansioni o dell'orario) che tecnico (come il superamento delle barriere architettoniche o l'uso di determinati strumenti di lavoro) anche in caso di disabilità sopravvenuta.
Il datore di lavoro può licenziare il lavoratore a fronte della inidoneità sopravvenuta solo dopo aver adottato tutte le soluzioni possibili oppure dopo aver dimostrato l'inesistenza o l'irragionevolezza (se esistenti) degli adattamenti per comprovata sproporzione degli oneri finanziari necessari per realizzarli.

 

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo