Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

La creatività, forza motrice dello sviluppo economico

Il tema della creatività non interessa solo pochi esperti, o artisti, ma è un tema che riguarda tutta la società: lo sviluppo economico infatti funziona, dal punto di vista della creatività, quando è tutta la società che sviluppa un'apertura mentale, una curiosità verso il nuovo è una capacità di partecipare ai processi d'innovazione. Questo è quanto sottolinea Pier Luigi Sacco, professore ordinario di economia della cultura presso l'Università IULMI paesi che riescono meglio a sfruttare la creatività oggi e che quindi sono più innovativi, sono quelli in cui è più elevata la partecipazione culturale, cioè dove è parte dell'essere cittadini il fatto di produrre cultura, ascoltare le storie degli altri, partecipare alle idee degli altri. Questo diventa un problema particolarmente serio in un Paese come l'Italia, dove vi sono altissimi livelli di analfabetismo funzionale, spesso anche di ritorno, ci sono altissime quote spesso anche soprattutto tra i giovani di persone che non hanno nessun accesso alle opportunità culturali e soprattutto nel Sud dell'Italia.

I Paesi che oggi si stanno rivelando più competitivi, sono soprattutto quelli dell'Estremo Oriente che stanno sviluppando strategie estremamente sofisticate ed efficaci per legare sviluppo e creatività. Questa è una vera e propria emergenza nazionale, dovrebbe essere recepita anche nell'agenda della politica economica, perché altrimenti sarà veramente difficile assicurare alla nostra economia e soprattutto alle nostre nuove generazioni, una capacità di contare come paese di punta nello sviluppo economico di domani. 

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo