Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Fare la fila diventa un business

 Fare la fila diventa un business

" La creatività nasce dalle difficoltà nello stesso modo che il giorno nasce dalla notte oscura. E’ dalla crisi che nasce l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie” queste parole furono pronunciate da Eistein nel 1955, e sicuramente hanno un particolare significato per persone come Robert Samuel, che tre anni fa ha perso il lavoro. Cosa fare dunque? Ecco la creatività a cui Einstein fa riferimento che prende forma: fare del peggior incubo dei cittadini, la fila, un business. Ebbene si, avete capito bene. Robert Samuel ha fondato il servizio Same Ole Line Dudes a New York guadagnando fino a 4mila dollari al mese, arrivando anche a fondare una società con 15 dipendenti. Il servizio parte da 25 dollari per la prima ora, cui vanno aggiunti 10 dollari per ogni 30 minuti in più.
Il record lo detiene ancora lui: 38 ore di attesa per acquistare l'iPhone 6s per conto di un cliente: era il primo della fila. Una ricerca Usa ha calcolato che ogni anno gli americani passano 37 miliardi di ore in fila, tre anni in un'intera vita. 

Anche l’Italia ha il suo "codista"

L’azienda si trasferisce all’estero e perde il lavoro: è la storia di Giovanni Cafaro, il primo “codista” italiano. Nato e vissuto a Salerno, dopo essersi laureato in Scienze della Comunicazione presso l'università di Salerno, si è trasferito a Milano, dove dopo aver frequentato un Master in organizzazione aziendale e risorse umane, ha lavorato per diverse aziende ed Enti pubblici nel settore del marketing, comunicazione e pubbliche relazioni.
Dopo essere rimasto senza lavoro, “ho iniziato ad inviare curriculum a diverse aziende per varie posizioni, ma dopo alcuni mesi ho notato che le risposte, poche, non prospettavano nessuna offerta di lavoro concreta: sei troppo qualificato.. mi spiace...assumiamo solo ragazzi per stage, racconta Giovanni, che però, ad un certo punto ha un’intuizione-“una mattina, in coda in un ufficio pubblico per una mia pratica personale, ho notato che le persone in coda erano piuttosto seccate di perdere il loro tempo sottraendolo al lavoro o ad altre loro commissioni da sbrigare... All'improvviso si accende una lampadina ... ho pensato ...E se qualcuno prendesse le code per gli altri? per chi non ha tempo o voglia di farle?”
Così decide di creare un volantino con su scritto: “La tua coda allo sportello? da oggi la prendo io !”e di stampare 5000 copie e a distribuirle per tutta Milano. Dopo pochi giorni la reazione è  immediata, arrivano le prime chiamate dei clienti.

Ecco la storia di Giovanni Cafano raccontata nel programma Virus di Raidue

Tags

Condividi questo articolo